Fondimpresa – Avviso 3/2021

Andrea LevineFormazione aziendale, News

Sostegno alla presentazione dei piani formativi sul Conto Formazione delle PMI aderenti di minori dimensioni.

Cosa consente di fare?

Il piano formativo per il quale si richiede il contributo aggiuntivo può riguardare tutte le tipologie a aree tematiche.

Possono essere ammesse le attività formative per conformare le imprese alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione, nella misura massima del 20% e in questo caso si dovrà applicare il Regolamento (UE) 1407/2013 (De Minimis).

I percorsi dovranno rilasciare in esito la messa in trasparenza delle competenze acquisite.

Chi può utilizzarlo?

Possono ottenere il contributo le aziende che, alla data di presentazione del piano, rispettino le seguenti caratteristiche:

✓siano aderenti a Fondimpresa ed abbiamo sul saldo attivo sul proprio Conto Formazione (importo disponibile maggiore di zero)

✓appartengano alla categoria delle PMI

✓abbiano un accantonamento medio annuo sul proprio Conto Formazione non superiore a €10.000 (totale maturando)

✓assicurino la partecipazione di almeno 5 lavoratori per un minimo di 12 ore di formazione pro-capite in una o più azioni formative valide

non abbiano presentato alcun Piano a valere sull’Avviso 2/2019 (contributo aggiuntivo)

Chi può partecipare ai corsi?

La partecipazione ai corsi è riservata ai lavoratori dipendenti nelle imprese aderenti per i quali sussista l’obbligo del versamento del contributo integrativo di cui all’art. 25 della legge 845/1978 e s.m.

Possono partecipare anche i lavoratori posti in cassa integrazione guadagni (anche in deroga) e gli apprendisti per attività formative diverse dalla formazione obbligatoria prevista dal loro contratto e, nel limite del 20% per attività formative obbligatorie previste dal loro contratto (in questo caso l’azienda dovrà applicare il Reg. De Minimis).

Non sono ammessi uditori privi dei requisiti di cui sopra.

Qual è l’ammontare del contributo aggiuntivo ottenibile?

Ciascuna azienda potrà ottenere un contributo aggiuntivo che può variare da €1.500 a €10.000 a seconda dell’importo presente sul maturando del proprio conto formazione.

Il contributo aggiuntivo del Conto di Sistema a preventivo viene determinato dalla differenza tra il costo totale del Piano, al netto dell’apporto privato (costo Piano a carico azienda), e tutte le risorse accantonate alla data di presentazione del Piano sul Conto Formazione.

A consuntivo verranno considerate le risorse finanziarie effettivamente disponibili sul Conto Formazione.

Quali sono le tempistiche?

Le aziende beneficiarie potranno presentare la domanda di ottenimento del contributo aggiuntivo dal 1° marzo 2022 fino al 20 maggio 2022 e comunque fino all’esaurimento delle risorse stanziate pari a €. 15.000.000 (quindici milioni).

Fondimpresa completerà l’istruttoria dei piani entro 90 giorni dalla presentazione.

Le attività formative dovranno essere avviate entro 30 gg dall’autorizzazione di Fondimpresa e concludersi entro i 6 mesi successivi.

Cosa offre CIAC?

✓Analisi dei fabbisogni formativi e predisposizione del progetto

✓Individuazione dei docenti

✓Gestione del monitoraggio

✓Messa in trasparenza delle competenze acquisite, in quanto ente Accreditato in Regione Piemonte

✓Affiancamento alla rendicontazione

Per approfondire il tema: CIAC Area Imprese – 0124 425064 int.3 – imprese@ciacformazione.it

Fondimpresa – Avviso 3/2021 ultima modifica: 2022-01-13T16:22:22+01:00 da Andrea Levine